HOME / SPITTLE RECORDS / GOODFELLAS RECORDS LOGIN / SIGN UP / CART (0)
Administrator Goodfellas 02/set/2014 04.08.28 News

Last Ex, progetto satellite di Timber Timbre



Last Ex è il nuovo combo strumentale guidato da Simon Trottier ed Olivier Fairfield, per lungo tempo protagonisti della scena post-punk e sperimentale della regione del Quebec (la E-Tron Records dello stesso Fairfield), anche se i due sono meglio noti come membri dei Timber Timbre, da cui naturalmente genera il progetto Last Ex.

Quando le musiche di stampo ambient dei Timber Timbre per una pellicola horror furono accantonate nel 2012, Trottier e Fairfield hanno iniziato a rivisitare quegli stessi materiali  - creati ad hoc nello studio di Fairfield ad Hull, Quebec – espandendo le loro naturali tecniche e tessiture, addizionando batteria, basso e numerosi altri strumenti. L’impressione era quella di essersi affacciati in territori fertili; si prosegue così con la scrittura di altre tracce per tutto il 2013, favorendo l’ ossessione per il collage sonoro, derivata dalla smodata ammirazione per la musica concreta e le creazioni del BBC Radiophonic Workshop. Prendendo spunto dal titolo del film ‘abbandonato’, Simon ed Olivier hanno pescato il nome Last Ex.

Quando la Constellation ha ricevuto i demo in questione poco sapeva dell’evoluzione del progetto. Ma il potere evocativo delle musiche – rigorosamente strumentali – ha immediatamente solleticato le fantasie della label. Dopo aver suonato per almeno 10 volte la cassetta nel proprio quartier generale il passo successivo è stato quello di contattare i protagonisti. Del resto questa musica si inserisce naturalmente nel catalogo Constellation: un album rock strumentale fatto di composizioni superbe e di una sensibilità melodica invidiabile, capace di bilanciare il minimalismo e la stringatezza con toni sostenuti, materializzando un approccio originale alla produzione.

Il twang in stile spaghetti western è simulato dalla chitarra di Trottier, mentre i tratti melodici sono anche frutto degli arrangiamenti d’ archi commissionati a Mika Posen. Le percussioni sono appannaggio di Fairfield, immortalate con appena due microfoni direzionali. Le eccellenti linee di basso sono degli stessi Simon ed Olivier, mentre Taylor Kirk (Timber Timbre) contribuisce ad un lavoro sulla sei corde addizionale. Con questa combinazione lirica, fatta di scenari cinematici e polverose atmosfere analogiche, il gruppo raggiunge un’espressività invidiabile, inserendosi in quel solco che è stato dei primi Tortoise e Calexico.