HOME / SPITTLE RECORDS / GOODFELLAS RECORDS LOGIN / SIGN UP / CART (0)
Administrator Goodfellas 04/nov/2014 05.11.08 News

Dream Police, da una costola di The Men



Dream Police: una produzione musicale americana curata da Nick Chiericozzi e Mark Perro. Il progetto viene inaugurato nel 2010 dai due membri di The Men per dar seguito a idee ed intuizioni musicali altrimenti non supportate dal gruppo madre. Nello stesso anno un nastro di due pezzi viene commercializzato attraverso la fitta rete underground, un antipasto del più consistente live pubblicato l’anno successivo.

Nell’estate del 2013, The Men tornano a casa dopo un estenuante tour di cinque mesi. Per Chiericozzi e Perro il desiderio di creare qualcosa di diverso con questa entità era divenuto tangibile. L’attitudine base viene però rispettata, piuttosto che scrivere delle legnose rime su riff altrettanto risaputi il gruppo decide di chiudersi in cantina e jammare. Se la produzione rispetta le più ordinarie consegne rock’n’rooll, anche nella strumentazione e nei marchingegni, Chiericozzi suggerisce l’aggiunta di una drum machine al brano ‘Pouring Rain’. Lo scenario cambia immediatamente. Nei sei mesi successivi i due collaborano intensamente con Kyle Keays-Hagerman, rivedendo interamente i loro brani, costruiti letteralmente dal nulla. L’ossessione per i singoli toni ed i passaggi più sintomatici porterà alla ridefinizione maniacale del suono. Tanto da spendere qualcosa come 24 ore sul singolo suono di un rullante. L’ album lentamente prende forma, uniformandosi ad una sorta di futuro/primitivo psichedelico, in cui l’intervento delle elettroniche analogiche e del vibrato (quasi morriconiano oseremmo dire) cementa l’universo Dream Police.  Se il nome della band rimanda erroneamente a un classico dei Cheap Trick, la realtà è ben diversa: questo è space-age garage rock, un corollario di ritmiche motorik e congegni automatici che liberano i protagonisti dall’esperienza The Men a fronte di una nuova galassia di suoni.