Administrator Goodfellas 28/mag/2014 07.38.05 News

Cloud Boat, digital pop



Cloud Boat – al secolo Tom Clarke e Sam Ricketts – sono una delle formazioni più in vista della nuova elettronica inglese. Un linguaggio che si arricchisce di particolari ad ogni pubblicazione, evidenziando un gusto raro per gli arrangiamenti, premiando la memoria di chi sa viaggiare a ritroso nell’epopea della wave e del synth-pop. Il secondo album - 'Model Of You' - è ancora prodotto da Apollo, sussidiaria di R&S, oggi lanciatissima dopo l’innesto manageriale di James Blake. A distanza di 12 mesi dal suo predecessore il gruppo appare sensibilmente rinnovato. C’è grande ricchezza nelle composizioni, una emotività non più latente ma capace di esprimersi in tutto il suo ardore.

Lo spirito è avventuroso, merito anche dell’ingegnere del suono Andy Savours, che ha saputo assecondare i desideri del gruppo. Parliamo del resto del produttore che ha lavorato con alcuni dei loro artisti preferiti come My Bloody Valentine, Sigur Ros e The Horrors. Un lavoro che pur abbracciando una dimensione più drammatica, appare solenne, addirittura maestoso in alcune sue prospettive. L’elettronica dal volto umano dei Cloud Boat si spinge sino i confini dell’r&b digitale, consumando virtuali immersioni nell’universo indie.  ‘Model Of You’ è il nuovo sole che accende la stagione del dopo-dupstep, suggerendo d’istinto una nuova dimensione per la musica pop alternativa.