Magento Administrator 22/dic/2013 18.54.28 News

Godspeed You! Black Emperor

E’ difficile credere che sia già passato un decennio dalla pubblicazione di ‘Yanqui U.X.O’., l’ultimo album da studio della compagine canadese che ha definitivamente infranto i canoni del dopo-rock. Del resto l’etica che da sempre ha caratterizzato i Godspeed You! Black Emperor è molto distante dalle logiche di mercato, quasi a definire un approccio ‘politicizzato’ che forse dai tempi dei Crass non era stato così deciso. Per Yanqui  nessun piano promozionale o di marketing, il disco usciva in sordina poco prima del natale 2003, ribadendo semmai il credo extra-parlamentare dei nostri, forti indipendentisti francofoni con base a Montreal. Mai scorderemo quella bomba molotov effigiata sul retro-copertina dell’Ep ‘Slow Riot For New Zero Canada’ e ancor meno la back cover di Yanqui, dove vengono tracciati i rapporti inestricabili tra le multinazionali del disco e la vastità dell’industria bellica.

 
Tornanti propriamente in azione nel 2010, senza del resto mai aver annunciato un ufficiale allontanamento dalle scene, i Godspeed hanno anche organizzato una delle più riuscite edizioni del festival ATP, portando con sé numerosi artisti del roster Constellation. Il ritorno in studio è improvviso, volutamente tenuto segreto. Contrariamente alle logiche che vogliono il social network in anticipo sui tempi. Nessuna indiscrezione, ancora a ribadire quella veduta distante dalle logiche aberranti del consumismo.
 
Chi segue i Godspeed rispetta le consegne, un atto di fede e rispetto. Per tornarsi a scuotere di fronte all’annuncio improvviso, alla trasmissione di dati istantanea. Quattro i  lunghi brani che costituiscono questa ascesa paradisiaca: Mladic, Their Helicopter’s Sing, We Drift Like Worried Fire e Strong Like Lights At The Printemps Erable. Un cd ed un lp con sette pollici in allegato, un nuovo trionfo dei sensi, un’epica inarrivabile. La prima e la terza traccia del disco sono state registrate presso lo studio di ‘casa’ Hotel2Tango da Howard Bilerman, la seconda e la quarta nella sala prove del gruppo stesso, successivamente mixate presso The Pines. Il vinile è stato stampato in grammatura 180 presso Optimal (Germany) con copertina apribile.
 

La formazione del gruppo prevede oggi i seguenti musicisti: Thierry Amar, David Bryant, Bruce Cawdron, Aidan Girt, Efrim Manuel Menuck, Michael Moya, Mauro Pezzente, Sophie Trudeau e Karl Lemieux.